Per noi di ICEI il lavoro resta un valore centrale e condizione imprescindibile per costruire e consolidare la coesione sociale. In tutti i nostri interventi nei quattro continenti dove siamo presenti, c’è sempre stata una componente importante dedicata all’occupazione, soprattutto dei giovani, delle donne, dei lavoratori e delle lavoratrici migranti. Questo perché loro sono da sempre gli anelli deboli del mondo del lavoro e in questa fase drammatica, ancora una volta, i più esposti alla precarietà e alla disoccupazione.

Insistere su questo tema, raddoppiare gli sforzi e soprattutto mettere in pratica, anche in Italia, le buone pratiche già sperimentate con la cooperazione allo sviluppo ci sembra sia un nostro dovere nei confronti della società nella quale siamo nati e cresciuti come associazione.

ICEI non abbandonerà l’Africa, l’Asia o l’America Latina, ma questo Natale vogliamo chiederti di sostenerci per potere rafforzare il nostro lavoro a favore dei lavoratori e delle lavoratrici in difficoltà in Italia.
Per noi cooperare vuol dire mettere a disposizione di chi ha bisogno la nostra competenza e impegno, non importa dove. Cooperare è dare e prendere, insegnare e imparare. Oggi è tempo di moltiplicare questi sforzi in Italia, di sostenere chi cerca di uscire dalla crisi attraverso il lavoro.
La pandemia ha messo a nudo una verità che conosciamo da anni: siamo tutti sulla stessa barca.
E quella barca, che per noi è il mondo, non conosce confini.

Un caro saluto e auguri di buon Natale.

Alfredo Somoza – Presidente di ICEI

 

Non rimanere indifferente.
Sostieni la nostra campagna.

Dona ora

DONA ORA

dona ora emergenza lavoro icei non rimanere indifferente