Il progetto Ecosistema 100 nasce con l’obiettivo di creare un ecosistema inclusivo che permetta a gruppi di giovani della città di Milano di essere i protagonisti dello sviluppo della propria città.

Grazie a un forte legame con il territorio e alle esperienze di innovazione sociale, il progetto intende sviluppare una rete di soggetti che possano fare da guida e supporto a 100 gruppi di giovani offrendo loro l’occasione di esercitare le proprie conoscenze e mettere in gioco le loro idee, la capacità di immaginazione e la spinta alla realizzazione di azioni concrete per una città inclusiva.

Le 100 idee che vengono accompagnate non saranno una semplice aggregazione di elementi, ma un vero e proprio ecosistema che quindi accoglierà tutte le aspirazioni possibili e darà voce alla molteplicità delle idee e delle identità per rendere i giovani gli artefici del cambiamento.

Partendo da questa spinta, Ecosistema 100 crea forme di accompagnamento in grado di includere giovani con diversi livelli di maturità nell’esprimere i propri bisogni e nel riconoscere il proprio valore per la città nella costruzione di forme progettuali solide. Inoltre, mira a creare una rete territoriale forte che sostenga il protagonismo giovanile dando, al contempo, accesso a spazi in cui i gruppi coinvolti possano disporre anche di una dimensione di incontro concreto.

Ecosistema 100 presta particolare attenzione ai giovani abitanti in zone della città che hanno caratteristiche e fragilità specifiche, in modo da contribuire a rendere Milano una città inclusiva che metta al centro il ruolo dei giovani come attori del cambiamento.

Ecosistema 100 intende creare un sistema inclusivo che per contribuire a rafforzare il protagonismo dei e delle giovani come attori attivi della città di Milano, attraverso la creazione di una community educante di enti mentor che accompagneranno i gruppi di giovani nella realizzazione delle loro idee, con particolare attenzione verso coloro che vivono condizioni di marginalità e di povertà educativa.

Ecosistema 100 mira a:

  • Accompagnare i gruppi di giovani nello sviluppo di competenze
  • Mettere in connessione gruppi di giovani e reti di supporto e realtà territoriali
  • Rendere accessibili spazi cittadini per offrire una dimensione di incontro e intervento

I beneficiari del progetto sono:

  • Gruppi formali e informali di giovani (età 14-18), residenti o attivi nella città di Milano con particolare attenzione a giovani con minori opportunità
  • Enti identificati come mentor che accompagneranno i gruppi di giovani nella realizzazione delle idee (soggetti con radicamento territoriale e/o competenze tecniche e tematiche)

Destinatari indiretti:

  • Soggetti del territorio che lavorano per l’attivazione giovanile e che beneficeranno dell’ecosistema promosso dal progetto in termini di collaborazione con realtà simili o complementari

 

Attività previste

Le attività principali del progetto sono:

  • Tramite attività di intercettazione, selezione e formazione viene creato un Albo Mentor in cui sono inclusi enti e realità del territorio che accompagnano i gruppi dei giovani nella definizione e realizzazione della loro idee
  • Attraverso l’analisi dei bisogni ed esigenze dei gruppi di giovani e le competenze messe a disposizione viene creato un matching coerente tra ente Mentor e gruppo di giovani
  • Per supportare lo sviluppo del protagonismo giovani viene creata una community educativa e territoriale tramite attività di comunità di pratiche e percorsi formativi
  • Intercettazione e attivazione di un Albo Spazi per mettere a disposizione dei gruppi di giovani una dimensione spaziale di incontro: i gruppi di giovani e i mentor vengono accompagnati nella conoscenza e nell’utilizzo degli spazi
  • Tramite attività di animazione territoriale ed eventi pubblici si promuove la mobilitazione delle realtà ed enti della città che lavorano a diretto contatto con i giovani e dei gruppi di giovani stessi
  • Formazione e accompagnamento dei gruppi dei giovani, tramite attività di mentoring, messa a disposizione di una “cassetta degli attrezzi” per supportare l’intero ciclo di realizzazione di una idea progettuale, sistema di incontri di valutazione del percorso e sessioni di formazioni basate sull’approccio dell’educazione non formale